Si è verificato un errore nel gadget

Cerca nel blog

mercoledì 10 novembre 2010

I cavalieri templari

Un tributo a una torta di Debbie Brown: l'ho realizzata abbastanza velocemente rispetto al solito, infatti il cavallo in rice crispies, si è "seduto" con il caldo dell'ambiente..;-))

Si tratta di una torta al cioccolato di Lindy Smith, farcita con crema al latte..veramente un connubio squisito, a parer mio!



La copertura e le decorazioni sono tutte in pastadizucchero fatta da me, modellata e dipinta a mano con colori alimentari...

martedì 12 ottobre 2010

Prepariamoci per Halloween

Ho provato a fare un passo passo, per la realizzazione di una torta che mi è piaciuta molto, e che ho fatto l'anno scorso. Prende spunto da un annuario Wilton di qualche anno fa.
Le fotografie sono di pessima qualità, perchè fatte con il cellulare di sera, ma spero possano comunque essere di aiuto a qualcuno.
La realizzazione è un po' complessa, soprattutto perchè necessita di varie fasi e intervalli da pianificare con un po' di anticipo.

Ecco la torta finale...ehm cosa avevo detto delle foto?? ;-))





Cominciamo! 

Premetto che, un anno fa, era la mia prima volta con la ghiaccia reale, e ancora non avevo capito come domarla. Inoltre il fatto di utilizzare molti colori contemporaneamente mi ha messo un po' in difficoltà, considerando che la ghiaccia tende ad asciugare molto velocemente ...

ATTREZZATURA::

Teglie da cm 15, 20, 25 per le tre torte sovrapposte.
Cutter per biscotti a forma di bambino di cm 8/9 circa
Tic Tac alla menta: circa 25.
Oltre alla solita attrezzatura, cartoncini tondi come base per le varie torte, bastoncini in legno di sostegno, ecc

INIZIARE ALMENO 4 GIORNI IN ANTICIPO (io ho iniziato una settimana prima, non si sa mai!)
      (Seguono fotografie addirittura peggiori: allora non potevo sospettare che sarebbero servite ad un così alto scopo!! ;-))

  1. FINESTRE DI GHIACCIA LIQUIDA (ovvero TECNICA DELL'ICING FLOW): utilizzando i disegni stampati in un A4 come base sotto la carta da forno, ho realizzato le finestre con la ghiaccia , resa più liquida con poche gocce di acqua in più, nei vari colori.

RICETTA DELLA GHIACCIA REALE:
300 g di zucchero a velo
circa 25 gr di albume di uovo pastorizzato
qualche goccia di succo di limone q.b.

Procedimento: versare circa 200 g di zucchero a velo setacciato nel robot, aggiungere l'albume e montare per qualche minuto. Aggiungere il succo di limone e continuare a montare. Aggiungere gradatamente il rimanente zucchero fino a quando la ghiaccia assume l'aspetto di dentifricio (cioè sollevando il cucchiaio rimane in posizione il picchio come fosse solido): la ghiaccia reale è pronta!

Le istruzioni americane parlano di beccucci in acciaio del numero 2 e 3, ma io ho sempre usato le sacche in carta da forno fatte da me tagliate in punta..
I colori che servono sono il grigio, il blu e il viola, il giallo e il bianco e il nero. Io non ho usato il blu, ma solo il viola: ero già abbastanza presa da questa tecnica che provavo per la prima volta. 

Ecco i DISEGNI scaricati direttamente dal sito Wilton.com, che in questa sede ringrazio.
Queste sono le 5 finestre, io ne ho utilizzate 4 rispetto al progetto originale, ma le ho fatte tutte e 5 in previsione di rotture accidentali (v. oltre!)
Seguono le sagome del mantello del vampiro da fare in pasta di zucchero rossa e del supporto per far stare in posizione verticale i personaggi e la prima finestra in basso.  
I supporti si possono fare sia in pasta biscotto, sia in pasta di zucchero da far seccare prima di utilizzarli.

Con il grigio occorre fare il contorno delle finestre e lasciare asciugare minimo 15 minuti (se avete tempo anche qualche ora).

    lunedì 4 ottobre 2010

    70 anni di una signora molto "giovane"!

    Sotto è senza i petali, perchè prima del trasporto....


    Eccomi alla mia prima volta con i piani di polistirolo...In effetti, poichè i commensali non erano molti, sarebbe stata eccessiva una torta con quelle proporzioni..Tuttavia l'importanza della ricorrenza imponeva una torta scenografica, che rendesse merito alla festeggiata!
    Ho così optato per una base di polistirolo, di diametro di 31 cm, che ho ricoperto di pasta di zucchero, sulla quale ho appoggiato la vera torta di 2 piani. Tutte le decorazioni sono in pasta di zucchero fatta e colorata da me.
    L'interno per accontentare tutti era pandispagna farcito con diverse creme: pasticcera classica, al cioccolato fondente e crema bianca alla panna...

    martedì 14 settembre 2010

    Globetrotter: 50 anni solo all'anagrafe!


    Questa torta nasce dalla volontà di rendere omaggio all'avventurosa vita della festeggiata che dall'età di 19 anni non ha mai smesso di viaggiare in giro per il globo, vivendo anche per anni sia in Oriente sia in Sudafrica!!
    Custodiva gelosamente i 3 passaporti scaduti, pieni di preziosissimi visti di tutte le nazioni, alcuni ormai ricordi di un passato che, sembra lontano, ma tanto lontano non è: DDR, Cecoslovacchia, ecc.
    Poichè l'idea della valigia mi è stata richiesta, non ho resistito alla tentazione di personalizzare il più possibile il risultato finale e di riprodurre almeno i visti e i timbri per lei piiù significativi: il primo di numerosissimi viaggi in India, in Cina, a Hong Kong, Sud America, New York...
    Inoltre vista l'originalità della destinataria, una valigia elegante sarebbe stata fuoriluogo, perciò ho volutamente accentuato l'aspetto consumato di un modello semplice del passato..
    D'obbligo, quindi, le etichette vintage dei viaggi dei primi decenni del XIX secolo...
    Tutta la grafica, da me elaborata, è stata stampata con colori commestibili su pasta di zucchero.
    Il mappamondo è un impasto simile al salame di cioccolato, modellato a mano, ricoperto di pasta di zucchero colorata e i continenti sono stati ritagliati nella pasta di zucchero, seguendo delle dime da me create per l'occasione....

    martedì 17 agosto 2010

    TAGLIABISCOTTI FAIDATE - SELFMADE COOKIE CUTTERS

    Voilà i tagliabiscotti personalizzati!!!

    Cosa fare quando non si riesce a reperire il tagliabiscotto ad hoc per una ricorrenza, o addirittura si vuole realizzare una forma originale e inedita?
    Posso dirvi cosa ho fatto io: ho comprato una lamiera cm 50 x 20 (negozi bricolage), spessore 0,5 mm un paio di forbici taglialamiera, carta vetro, martello, colla ultrarapida (Attak), pinze con punte arrotondate o piatte per bigiotteria, cilindri in metallo (io ho utilizzato delle vecchie batterie di vario diametro e un grosso pennarello), barattoli delle spezie, in generale oggetti arrotondati che di volta in volta vi saranno di aiuto nel piegare la lamiera a seconda della forma da realizzare.


    E' sufficiente prendere alcuni disegni di cutter e stamparli della dimensione desiderata o disegnare a nostro piacere le figure da riprodurre.
    Sulla lamiera segnare le linee di taglio in senso longitudinale in modo da ottenere strisce alte cm 2.
    Siate molto precisi nel misurare e segnare.
    Con le forbici apposite tagliare la lamiera seguendo scupolosamente le linee tracciate.
    Questa è una fase un po' difficoltosa, perchè le forbici sono spesse e fanno fatica a procedere lungo il taglio. Inoltre la lamiera non è come un foglio di carta e non si piega facilmente durante il taglio.
    Comunque se insistete nel taglio, la strisciolina si dovrebbe arrotondare man mano si procede e così permettere alle forbici di avanzare.
    Una volta ottenuta la striscia, dovrete carteggiarla con la carta a vetro, in modo che il taglio non sia pericoloso. Si riesce meglio appoggiandola di taglio su una superficie piana.
    La stessa cosa è bene farla sulla lamiera rimanente, per evitare di farvi male quando procederete nel secondo taglio.
    Dalla mia lamiera ho ottenuto 10 striscioline della lunghezza di cm 50 e alte cm 2.


    Ora inizia la parte più piacevole.
    Scegliamo il cutter da riprodurre, stampato o disegnato ESATTAMENTE della dimensione desiderata, e cominciamo a piegare la lamiera con le pinze apposite, continuando a verificare le esatte dimensioni e inclinazioni dei vari segmenti, sovrapponendo la striscia modellata al disegno stampato.

    Due cose da tenere sempre sott'occhio: la piega che effettuiamo deve essere sempre esattamente perpendicolare allo sviluppo della striscia; inoltre, man mano che si procede occorre verificare spesso la complanarità del cutter appoggiandolo alla superificie di lavoro che deve essere perfettamente piana: questo garantirà un taglio netto e preciso del biscotto.
    Per gli spigoli utilizzo sia la pinza con estremità coniche sia quella piatta, ma l'ideale è averne una piatta con le estremità costanti (io non l'avevo).
    Per le parti curve, dopo aver verificato il diametro sul disegno, utilizzo gli oggetti cilindrici più disparati: batterie di vario diametro, pennarelli, vasetti..
    L'importante è che siano di materiale resistente, tipo legno o metallo (certi pennarelli si possono rompere quando pressiamo sopra la lamiera).
    Una volta terminato il disegno da riprodurre, tagliare la lamiera in modo che ci sia una sovrapposizione tra le due estremità di circa 0,6 mm.
    Fare in modo che la lamiera rimanga "naturalmente" nella posizione definitiva in cui si vuole incollare.
    Per ottenere questo a volte è necessario forzare le pieghe con la pinza in modo di assicurare la complanarità del cutter una volta posato sul piano di lavoro.
    Ora mettere una o due piccole gocce di Attak sul lembo da incollare e pressare i due lembi, mantenedoli con una pinza per almeno 2 minuti. Se non si incollano, vuol dire che abbiamo usato troppo attak. Attendere qualche secondo e riunire con la pinza in posizione.
    Appena incollati non sollecitare la zona e attendere depositandoli sul piano di lavoro.
    Una volta asciutti saranno tranquillamente maneggiabili..

    Tutto qui...
    Sicuramente chi ha un po' di dimestichezza nel faidate e conosce il comportamento elastico della lamiera, troverà il lavoro più facile, ma penso che, anche chi è alle prime armi, facendo un po' di pratica, possa ottenere risultati soddisfacenti....
    Buon lavoro...

    NOZZE D'ORO

    Eccomi qui, l'estate afosa ha portato solo una "produzione" artistica, cioè la torta per il cinquantesimo anniversario di nozze dei miei genitori
    .
    Copertura e decorazioni in pasta di zucchero dipinta di oro commestibile..La chicca: per le rose ho "sfruttato" il lavoro minorile...ihhihihih : figlia tredicenne, nonchè nipotina dei festeggiati....



    mercoledì 2 giugno 2010

    Tutorial vasetti di zucchero

    Here am I: the English translation, I hope not to make too many mistakes...

    Eccoci qui, ho fatto alcune foto con l'intenzione di realizzare un tutorial e spero di riuscire ad essere sufficientemente chiara...
    I vasetti, come già detto, prendono lo spunto direttamente dallo splendido lavoro di Paola Lazzari e Donatella....
    Ingredienti:

    1 kg di zucchero semolato (c'è chi usa il superfino, io non l'ho ritenuto necessario, mi piace vedere brillare nella luce la texture dello zucchero semolato!)
    1 albume piccolo (io ho sempre calcolato 20-25 gr circa)
    qualche goccia di limone a seconda dell'umidità dell'ambiente

    Una formina che nel nostro caso può essere uno stampo da babà con bordo netto senza ribattuta per poter essere utilizzato anche come tagliapasta per il coperchietto. Il mio era cm 7 diametro superiore, cm 5 diametro inferiore e altezza cm 6,5.
    Un bicchiere conico di diametro inferiore dello stampo, di qualsiasi materiale, meglio vetro perchè è pesante e ci facilita. Lo spazio lasciato tra i due contenitori, una volta inseriti uno nell'altro deve essere minimo di 7/8 mm.

    Cartone spesso
    Carta da forno


    This is the sugar pots tutorial inspired, as said before, by Donatellanonsolotortedecorate blog (see my blog list).

    Ingredients:

    1 kg caster sugar
    1 small egg white ( 20-25 g )
    some lemon juice drops (depends on the environment humidity tax)


    As mould I used a steel glass (in Italy this is used for Neapolitan babà sweets) and a normal glass; ...to be continued...




    martedì 1 giugno 2010

    Le bomboniere per la Cresima di Alessandra



    Eccoli finalmente i vasetti di zucchero di Paola Lazzari e di Donatella Nonsolotortedecorate, entrambe mie muse ispiratrici...

    Ebbene sì, sembra impossibile, ma ho dovuto organizzare anche il ricevimento per la Cresima dell'altra mia figlia, che come ai nostri tempi ha ricevuto il sacramento nell'anno della Terza Media, mentre il maschio è rientrato nella nuova riforma grazie alla quale hanno unificato la cerimonia della Prima Comunione e quella della Cresima nell'anno della Quinta Elementare!!
    A parte tutto questo preambolo, per le decorazioni ho fatto, diciamo, anche di testa mia..
    Ho fatto una prova colorando lo zucchero semolato con un avorio piuttosto carico, perchè mi piaceva molto il contrasto con la ghiaccia bianca....Spero piaccia anche a chi mi segue ;-)
    Avrei intenzione quanto prima di fare un piccolo passo passo...con un po' di pazienza...


    Alla prossima!

    mercoledì 5 maggio 2010

    Le bomboniere della Prima Comunione e Cresima di mio figlio



    Ecco qui la mia ultima fatica: come al solito è completamente commestibile e ...buono!!
    Si tratta di un biscotto di pasta frolla con un po' di cacao. Sopra vi ho incollato con un po' di glassa un'icona che ho preparato e fatto stampare su pasta di zucchero da un laboratorio specializzato....
    La cornice è di glassa reale, cioè zucchero e albume, dipinta con oro commestibile, importato per l'occasione dalla Gran Bretagna...
    La scatola è per alimenti, trasparente con un materassino marrone, per proteggere il biscotto. Dietro tra il materassino e il fondo ho inserito un libretto con il passo della Bibbia a cui si riferisce l'icona e la spiegazione. L'icona è la Trinità di Rublev che sintetizza la rappresentazione dei due sacramenti: la Cresima e l'Eucarestia...

    domenica 4 aprile 2010

    Gli ovetti di zucchero - Buona Pasqua

    Eccoli qui, dopo tanto "bramare" le creazioni di Paola Lazzari e Donatella Nonsolotorte, ce l'ho fatta anch'io a mettermi alla prova con queste meraviglie di zucchero! Sono un po' lunghetti da fare, ma seguendo le precise indicazioni di Paola riportate sul blog di Donatella, che qui ringrazio, non si può sbagliare!
    Lei è veramente brava, e io non potevo evitare di tenerla presente anche nelle decorazioni: ne approfitto per esprimerle qui tutta la mia ammirazione per tutto ciò che fa con estremo gusto e precisione.
    Spero, quindi, mi perdonerà se ho cominciato copiando pedissequamente le sue, in quanto essendo alle prime armi con la ghiaccia reale, non ho osato avventurarmi in qualcosa di nuovo...ma presto lo farò ;-)


    lunedì 8 febbraio 2010

    Novità

    Ecco, finalmente è diventato un po' più..operativo!! Oltre alla sezione video e descrizione delle ricette utilizzate, ho inserito la newsletter alla quale è possibile iscriversi per seguire le evoluzioni del sito...;-)).
    Ringrazio anche in questa sede chi ha voluto lasciarmi un graditissimo e affettuoso commento nel "Libro degli ospiti"!!