Accedi

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

mercoledì 2 giugno 2010

Tutorial vasetti di zucchero

Here am I: the English translation, I hope not to make too many mistakes...

Eccoci qui, ho fatto alcune foto con l'intenzione di realizzare un tutorial e spero di riuscire ad essere sufficientemente chiara...
I vasetti, come già detto, prendono lo spunto direttamente dallo splendido lavoro di Paola Lazzari e Donatella....
Ingredienti:

1 kg di zucchero semolato (c'è chi usa il superfino, io non l'ho ritenuto necessario, mi piace vedere brillare nella luce la texture dello zucchero semolato!)
1 albume piccolo (io ho sempre calcolato 20-25 gr circa)
qualche goccia di limone a seconda dell'umidità dell'ambiente

Una formina che nel nostro caso può essere uno stampo da babà con bordo netto senza ribattuta per poter essere utilizzato anche come tagliapasta per il coperchietto. Il mio era cm 7 diametro superiore, cm 5 diametro inferiore e altezza cm 6,5.
Un bicchiere conico di diametro inferiore dello stampo, di qualsiasi materiale, meglio vetro perchè è pesante e ci facilita. Lo spazio lasciato tra i due contenitori, una volta inseriti uno nell'altro deve essere minimo di 7/8 mm.

Cartone spesso
Carta da forno


This is the sugar pots tutorial inspired, as said before, by Donatellanonsolotortedecorate blog (see my blog list).

Ingredients:

1 kg caster sugar
1 small egg white ( 20-25 g )
some lemon juice drops (depends on the environment humidity tax)


As mould I used a steel glass (in Italy this is used for Neapolitan babà sweets) and a normal glass; ...to be continued...






Mettere l'albume in una ciotola pulita e aggiungere un po' di zucchero e mescolare fino a che si ottiene una massa omogenea. (Ora non ho le foto di questo passaggio, ma le farò ;-) )
Continuare ad aggiungere lo zucchero e continuare a mescolare.. Verso la fine aggiungere qualche goccia di limone, giusto per togliere l'odore di albume, non esagerate, dopo si capisce perchè..
Si ottiene una specie di sabbia bagnata, nè troppo umida nè troppo bagnata.
Il test lo potete fare schiacciando un cucchiaio rovesciato sulla massa e sollevandolo, se rimane l'impronta perfetta del cucchiaio senza residui, il composto dovrebbe avere la giusta consistenza.

Avendo cura di tenere perfettamente asciutto il bicchierino per babà, aggiungiamo una cucchiaiata di composto e con forza livelliamo con una sorta di compattatore..
Io ho usato il bicchiere di vetro decorato, che vedete in foto insieme allo stampo: lo usavo come mortaio per appiattire e compattare bene lo zucchero nella base dello stampo di babà (Da questa operazione di compattamento deriva gran parte del successo di tutta la realizzazione!)...


Occorre creare un fondo compatto almeno di 2 o 3 cm di altezza in modo che il nostro vasetto abbia una base bella solida su cui "costruire" i bordi più sottili. Perciò ripetete questa fase 3 volte : cucchiaio di zucchero, compattare con il fondo del bicchiere/mortaio.
Ora viene la fase più delicata: bisogna posizionare il bicchiere di vetro (o quello che avete trovato) dentro il nostro stampo, ma perfettamente centrato, in modo che gli interstizi rimanenti tra lo stampo esterno e quello interno siano tutti della stessa larghezza (min 7/8 mm).
Per fare questo le prime volte misuravo con uno stecchino e lo facevo ruotare intorno per vedere se c'era molta differenza...Poi ho fatto a occhio abbassando il mio sguardo a livello del bordo dello stampo e ruotandolo per confrontare la parte destra a quella sinistra.
Tenente presente che non deve essere preciso al millimetro, ma non avere troppa differenza, altrimenti vedrete un bordo sottile (e poco solido) e uno spesso e poi farete fatica a compattarli, man mano che si procede.

Eccoci all'operazione di riempimento dei bordi: tenete con una mano fermissimo il bicchiere interno e con l'altra e un cucchiaio fate cadere all'interno dei bordi una quantità di zucchero, ruotate e ripetete finchè avrete fatto il giro completo.
Prendete un attrezzo con base piatta e di dimensioni inferiori alla larghezza dei bordi: io ho preso uno stecchino di legno di diametro 6 mm, ma se trovate altro ben venga, anzi si accettano suggerimenti, perchè questa è la fase più noiosa.
Con questo strumento compattate lo zucchero che avete inserito, in modo che si crei internamente agli interstizi cricolari uno strato piano e compatto, complanare e perfettamente orizzontale.
Per fare ciò dovrete ruotare di continuo lo stampo intero, avendo cura di non muovere mai quello interno (va tenuto con una mano, mentre l'altra compatta).
Se avete lavorato bene, allora potrete mollare lo stampo interno e procedere mettendo altro zucchero e ricompattando, senza preoccuparvi dello stampo interno, perchè a questo punto non si muoverà più.
Compattiamo, ruotando regolarmente tutto lo stampo, per agevolare l'operazione.



All'ultimo strato non fatevi prendere dalla fretta, rischiando di non compattare bene il bordo finale, perchè sarà quello che andrà a reggere tutto il peso del vasetto una volta ribaltato (peccato che non ho una foto, altrimenti vi farei vedere cosa succede! ;-) )
Siete arrivati alla fine? Allora compattate bene con il vostro stecchino e infine con una spatola angolare, tenendola orizzontale dando leggeri colpettini verso il basso e ruotando contemporaneamente tutto lo stampo.



Ora attenzione, è venuto il momento di estrarre il bicchiere di vetro: afferrate il bicchiere in vetro, ruotatelo gradualmente verso l'alto, come se doveste svitarlo, dovrebbe uscire facilmente (all'inizio c'è un po' di resistenza), ma attenzione a rimanere sempre perfettamente centrati nell'estrarlo, altrimenti andiamo a rovinare i bordi ben definiti.
Ora con decisione capovolgete con un colpo secco lo stampo su un quadrato di carta da forno che avrete preparato su un cartone bello spesso. Il vasetto dovrebbe rimanere giù, una volta sollevato lo stampo di acciaio.
Se ciò non accade: sollevando appena appena lo stampo ridiamo un colpo secco, dovrebbe uscire il vasetto, ma a volte i bordi cedono...Purtroppo qui solo la pratica compensa le spiegazioni che più di tanto non possono rendere...
Qui, potete vedere cosa succede ad usare lo zucchero iniziale, quello del fondo, troppo asciutto....
E' crollato il fondo. Potrebbe succedere anche dando un colpo troppo forte, quando il vasetto non vuole staccarsi...L'ideale è quando il vasetto esce semplicemente capovolgendo con un leggero colpetto e sollevando lo stampo...



Trasferire il vasetto così capovolto, con la massima attenzione su una piastra da forno..Io consiglio di posizionare il cartone direttamente sulla piastra, inoltre io uso un disco di alluminio senza bordi che non mi dà problemi nel trasferire gli oggetti, semplicememente trascinandoli con la carta da forno.
Infornare a forno già caldo a 90° circa nel ripiano centrale per 8 minuti.
Estrarre dal forno il vasetto, subito facendo attenzione a non scottarsi, girarlo coll'apertura verso l'alto e infornare per altri 2 minuti circa, per far asciugare anche l'interno.
Estrarre dal forno e fare raffreddare. E voilà il nostro vasetto pronto!


Per realizzare il coperchietto, basta stendere la pasta di zucchero dello spessore di 5 o 6 mm, aiutandosi con degli spessori (tavolette di legno di spessore uguale, una a destra a una a sinistra: pasta di zucchero al centro, stendere con il mattarello che appoggia sugli spessori). E poi utilizzare lo stampo del babà come tagliapasta.
Fare seccare un giorno intero, girare e far seccare un altro giorno.



N.B.: Ricordate di lavare ed asciugare perfettamente tutti gli stampi ogni volta che ricominciate un vasetto. Se all'uscita dal forno i vostri vasetti dovessero prendere un leggero giallino alle estremità, ciò può significare che: il vostro forno è troppo alto, il cartone non è abbastanza spesso o la teglia è troppo spessa, l'avete lasciato troppo tempo nel forno!

Spero di essere stata sufficientemente chiara...La prossima volta farò più foto ;-)

26 commenti:

  1. complimenti Maria!!
    da poco mi sono appassionata anch'io di decorazioni con la pasta di zucchero e mi chiedevo proprio come fare questi vasetti !!
    spero di riuscire e poi ti farò sapere !
    grazie ancora!
    Cristina

    RispondiElimina
  2. Grazie mille!! Sono contenta che risulti utile!

    RispondiElimina
  3. grazie per la tua gentilezza e disponibilita', grazie davvero :):)

    RispondiElimina
  4. Grazie a voi che mi seguite...;-)

    RispondiElimina
  5. complimenti x il blog, le torte, la tua bravura e i tutorials!!grazie perchè è davvero utile!spero ne pubblicherai altri!ti tengo d'occhio ;) a presto

    RispondiElimina
  6. Grazie mille, sono molto contenta che sia utile...ma...non sarai la famosa Paola dei confetti e delle zollette..???

    RispondiElimina
  7. Ciao, è la prima volta che visito il tuo blog e sono arrivata qui tramite Donatella. Anch'io sono fresca estimatrice della "sugar art" e questo anche grazie a Donatella. Il tuo tutorial è proprio ben fatto, a differenza di Donatella ti aiuti con il bicchiere che sicuramente facilita il riempimento!! Complimenti,, proseguo la visita degli altri post, se vuoi passare a dare un'occhiata al mio modesto blog ne sarò lieta!! Ciao da Resy

    RispondiElimina
  8. Ciao,anche io sono arrivata da te tramite Donatella,vorrei ringraziarti per questo utilissimo tutorial e farti i complimenti per il blog,lo segno tra i miei preferiti :-)

    RispondiElimina
  9. Grazie mille sia a Resy volentieri farò un salto sul tuo blog), sia a Maria61m...
    Siete molto gentili, e sono contenta di essere utile... Cercherò di fare altri passo passo...
    Grazie ancora...

    RispondiElimina
  10. wow il tuo tutorial capita a pennello! ma quanti vasetti riesci a fre con queste dosi?
    simona
    P.S vienimi a trovare sul mio blog se ti va!ù
    ciao

    RispondiElimina
  11. Riccia: ne son venuti mi sembra circa 8 o 9..perchè alcuni sono venuti male e li ho buttati...Perciò non sono sicurissima...
    Grazie non mancherò...

    RispondiElimina
  12. magari fossi lei!!!! :)
    no abbiamo solo il nome in comune...
    aspetto tuoi nuovi e utili post!
    buona serata

    RispondiElimina
  13. Ti ringrazio lo stesso ;-))
    Cercherò di metterne un altro quanto prima..Ora sono un po' impegnata su altri fronti...

    RispondiElimina
  14. Bellissime le tue creazioni, da poco mi sono avvicinata al mondo della pds, spero di imparare tanto da Voi tutte, a presto allora
    Olimpia

    RispondiElimina
  15. Son la tua prima fan? Non ci credo! CAspita che meraviglioso (e faticoso) lavoro di precisione! Il risultato è eccezionale. Io ho iniziato da poco a decorare e mi sto divertendo un sacco anche se il tempo da dedicarci è proprio poco (ho una bimba di quasi 3 anni!) ti seguirò volentieri per imparare. Ti abbraccio e ringrazio per questo favoloso tutorial ;)
    Sonia

    RispondiElimina
  16. Grazie Sonia, per fortuna ho tante persone che mi dimostrano il loro affetto..solo che il blog l'avevo un po' abbandonato, ma ora lo sto riprendendo..Se vuoi, fai un giro anche nel mio sito...

    RispondiElimina
  17. Ciao, ti ho scoperto per caso, é devo dire che mi piace molto il tuo blog. Grazie a questo dettagliato tutorial ho fatto 12 vasetti di zucchero per la cresima di mia figlia. Sono felicissima che nn si è rotto neanche uno, solo il coperchio non sono riuscita a fare con lo zucchero. Per fare il coperchio ho preso la pasta di zucchero lo stesa mezzo centimetro e poi l'ho tagliato con lo stampo che avevo usato per fare i vasetti, ho fatto seccare e adesso sono pronti per la decorazione.
    Grazie mille e complimenti
    Buona Domenica Maddy

    RispondiElimina
  18. Carissima Maddy, ti ringrazio molto per i tuoi complimenti e mi fai felice anche raccontandomi che questo mio ti sia stato utile...Come spiegato qui, anch'io realizzo il coperchietto in pasta di zucchero, anche se so che qualcuno ha provato a realizzarlo con lo stesso metodo dello zucchero semolato, riuscendo a trovare un coperchietto di plastica come stampino, dello stesso diametro del bicchierino...
    Tanti auguri alla tua piccola.

    RispondiElimina
  19. Ciao, diciamo che ho scoperto il tuo blog per caso e sono rimasta rapita da tutto ciò che fai:-) in particolare i vasetti di zucchero, dovrei sposarmi a settembre e vorrei realizzare le bomboniere proprio così, come le tua, l'impresa sarà ardua vista la tua bravura...spero solo che somiglino anche solo lontanamente...accetto consigli e idee di qualsiasi tipo... grazie ancora ..M. Teresa

    RispondiElimina
  20. Ciao, cercavo un tutorial per fare i vasetti e così son capitata qui!!! Quelli che hai realizzato sono bellissimi, mi piace molto anche la tonalità che hai utilizzato per certi vasetti e fiori....puoi dirmi che colorante hai usato per quella tonalità? a che punto della lavorazione lo hai messo? E' in polvere, in pasta o liquido?
    Grazie per le informazioni!!! Lucia

    RispondiElimina
  21. Grazie Olimpia, il colore è il cuoio ed è in pasta, ma puoi ottenere qualcosa di simile anche con poca cannella...

    RispondiElimina
  22. con la cannella? Wow allora provo intanto con quella!!!! Grazie!!! E compoimenti per i tuoi bellissimi lavori!!!! Se vuoi puoi vedere i miei su Facebook alla pagina Le torte di Lulù. Ciaoooo

    RispondiElimina
  23. meravigliosi questi vasetti. Sei veramente brava e che dire poi dei confetti? Meravigliosi anche loro. Volevo provare a fare questi vasetti (mi viene da ridere... cosa verrà fuori?) però ho bisogno di farti una domanda, ma con l'albume poi ci sono problemi per farli mantenere (anche se non credo che qualcuno possa pensare di mangiarseli.... ma visto mai?) Grazie

    RispondiElimina
  24. ciao, non conoscevo il tuo blog, è bellissimo!!! e complimenti per le tue creazioni, sei bravissima!!!

    RispondiElimina
  25. che bello, da provare sicuramente!!

    RispondiElimina
  26. Molto belli! Volevo saperequanti vasetti vengono con 1 kg di zucchero, volevo provarli, ma non so se conviene dimezzare le dosi. grazie

    RispondiElimina